Whatsapp, se durante l’aggiornamento hai perso i file non disperare: il trucco infallibile che non conosce nessuno

Un trucco ci permette di recuperare i file di WhatsApp persi durante l’aggiornamento. Non lo conosce nessuno ma è infallibile.

Un aggiornamento, un bug o un semplice errore umano hanno cancellato da WhatsApp tutti i nostri vecchi file? Niente drammi: recuperare i file è possibile grazie a un trucco a prova di bomba.

File cancellati da WhatsApp? Niente paura: c'è il trucco per recuperarlo
File cancellati da WhatsApp? Niente paura: c’è il trucco per recuperarlo – cityzen.it

Pochi sono al corrente di questa possibilità offerta da una funzionalità dell’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo. Sfruttando questa funzione infatti è possibile ripristinare i nostri vecchi messaggi, le conversazioni e anche i file andati perduti. Ma perduti non sono andati affatto a patto di sapere come fare per recuperarli. Ecco quale funzionalità va attivata per rientrare in possesso dei dati cancellati per errore o per un aggiornamento.

WhatsApp, il trucco infallibile per recuperare i dati cancellati dall’aggiornamento

Per recuperare i nostri file cancellati da WhatsApp non dovremo fare altro che ricorrere al backup di WhatsApp. Si tratta di un’operazione davvero molto semplice che ci permetterà di ripristinare i nostri vecchi file sfruttando la possibilità di salvare i dati sul cloud.

C'è un solo modo per ripristinare i dati perduti su WhatsApp
C’è un solo modo per ripristinare i dati perduti su WhatsApp – cityzen.it

Creare un backup delle proprie conversazioni sull’app è possibile accedendo alla sezione Impostazioni. Successivamente ci basterà individuare l’opzione Chat. Dovremo poi scorrere verso il basso fino a raggiungere la voce Backup delle chat. A questo punto si aprirà una nuova schermata dove andremo a premere Esegui backup.

Per Android il backup di WhatsApp viene eseguito su Google Drive. Nella sezione Backup delle chat, situata in basso, potremo accedere ad alcune impostazioni di questa funzionalità. Avremo modo di impostare il backup automatico e di scegliere anche la frequenza. Potremo scegliere pure l’account Google da usare per il backup. IPhone invece utilizza iCloud per il backup di WhatsApp.

Tutti e due i sistemi operativi permettono di attivare l’opzione Backup crittografato end to end che garantisce un più elevato livello di sicurezza. Nel backup di WhatsApp rientrano conversazioni e media. Attenzione però: per includere anche i video va spuntata l’opzione Includi video collocata più in basso. Non sarà inutile poi, prima di fare il backup, controllare lo spazio occupato dalle chat di WhatsApp. Per evitare un eccessivo consumo possiamo – dalla sezione Backup delle chat – bloccare il salvataggio dei dati per il backup quando usiamo la connessione dati.

Ripristinare il backup è il solo modo per recuperare i dati cancellati da WhatsApp. Per farlo possiamo disinstallare WhatsApp e scaricare nuovamente l’app dallo store. Alla prima apertura dell’applicazione, dopo che avremo inserito il numero telefonico collegato al nostro account. WhatsApp provvederà a verificare la presenza di un backup sul dispositivo e poi sul cloud collegato al sistema operativo usato (Google Drive per Android e iCloud per iOS). A questo punto non dovremo fare altro che ripristinare il backup in cloud per riavere i nostri dati.

Impostazioni privacy