Visite mediche: arrivano ben 3 occasioni di risparmio nel 2024, pazienti felici

I costi delle visite mediche sono sempre molto impegnativi ma è possibile rimediare e risparmiare tantissimo.

Conoscere la “strada giusta” permette di eliminare o ridurre delle voci di spesa importanti. Pur essendoci molte agevolazioni fiscali, spesso non si conoscono e quindi non vengono sfruttate adeguatamente.

visite mediche risparmio 2024
I tre pilastri del risparmio in ambito sanitario (cityzen.it)

Oggi ci sono ben tre diverse opzioni di risparmio da poter attuare per il 2024 che faranno molto felici i pazienti che devono fronteggiare controlli e visite mediche di vario tipo e quindi anche una spesa economica non da poco.

Visite mediche: come risparmiare nel 2024

La prima via di risparmio è sicuramente quella relativa al ticket e alle esenzioni mediche. Il Sistema Sanitario Nazionale consente di ridurre le spese da sostenere mediante diverse tipologie di benefici legati proprio al reddito o alla condizione patologica, al fine di aiutare sia coloro che non possono sostenere economicamente le spese e sia coloro che invece devono effettuare delle visite di controllo periodiche e ripetute e quindi dovrebbero poi fronteggiare un costo troppo impegnativo.

Visite mediche occasioni risparmio
Come risparmiare sulle visite mediche (cityzen.it)

La questione esenzione è molto importante, ci sono quelle legate al reddito e quelle legate alla patologia. Le prime vanno richieste ogni anno e sono strutturate considerando il proprio status economico ma anche altri fattori come età, disoccupazione, pensione ecc. L’esenzione legata propriamente alla questione patologica invece è di tipo fisso quindi viene determinata ed è durevole nel tempo.

Un’altra opzione valida è quella degli screening gratuiti che vengono offerti a tutta la popolazione, in base all’età e al genere. Ad esempio per le donne ci sono i pap test gratuiti da fare per la prevenzione del papilloma virus e anche del cancro all’utero, per gli uomini c’è la possibilità di fruire di visite andrologiche gratuite nelle postazioni dell’ASL sia in sede che itineranti in città.

Ovviamente questo è un esempio che può essere esplicativo di come sia sempre possibile fare affidamento su tali servizi. Infine il terzo pilastro è rappresentato dalle detrazioni a cui si ha accesso nella dichiarazione dei redditi. Qui si possono inserire tutte le spese effettuate, sia visite mediche che acquisto di medicinali o esami diagnostici e strumentali a patto che siano stati effettuati con una forma di pagamento tracciabile.

In questo modo si scala il 19% dall’IRPEF. Così si vanno a pagare meno tasse nella dichiarazione dei redditi e si può anche risultare a credito, con la possibilità di ricevere un rimborso. Questi sono i tre elementi essenziali a cui si può fare riferimento, sempre nel 2024, per beneficiare degli sconti e delle agevolazioni previste dalla legge.

Impostazioni privacy