Vacanze da sogno pagando quasi la metà? Nessuno ve lo dice, ma c’è un momento ben preciso per prenotare

Basta rinunciare ai viaggi. Ecco svelato da un’indagine quando prenotare per volare a cifre convenienti tutto l’anno.

Spesso si tende a voler programmare con largo anticipo un viaggio per l’estate successiva o verso destinazioni lontane, così da poter visitare tutto ciò che si desidera senza svuotare il portafoglio. Questa tattica era vincente fino a qualche tempo fa, ovvero prima che le tariffe dei voli aerei continentali e internazionali raggiungessero cifre stellari.

Consigli vacanze metà prezzo
Prenotare un biglietto aereo spendendo quasi la metà è possibile – cityzen.it

Nonostante i prezzi, per gli italiani rinunciare alle ferie è impossibile. E se esistesse il momento perfetto per prenotare un volo aereo? “Best time to book 2024” è il report rilasciato da Edreams che racchiude preziosi consigli per chi sta organizzando le prossime vacanze.

Per svolgere questa indagine la piattaforma di booking aereo ha analizzato l’oscillazione dei prezzi dei voli presenti sul proprio sito da gennaio a dicembre 2023. Monitorando l’andamento delle tariffe lungo 365 giorni, sono emersi risultati davvero singolari. Il primo mito da sfatare, per esempio, è quello del largo anticipo. Anche le grandi metropoli – che spesso vedono impennare le tariffe – hanno una loro stagionalità per il booking.

Risparmia sui voli per le prossime vacanze seguendo questi consigli

Lo studio di Edreams consiglia a chi è interessato a un viaggio nella Grande Mela, di prenotare il volo nei primi mesi dell’anno e lo stesso vale per chi è diretto a Londra. Coloro che ambiscono a esplorare il continente asiatico, invece, dovrebbero tenere d’occhio i comparatori di prezzo e i siti delle compagine aeree a settembre e prenotare il viaggio nel corso di questo mese.

Mese e ora per prenotare volo
Voli più economici prenotando nel mese e all’ora giusta – cityzen.it

L’Oceania è una tratta aerea lunga, che richiede almeno due scali se si è in partenza dall’Italia. Luglio e dicembre sono i mesi da segnare sul calendario per scovare le tariffe più economiche verso questo continente. Come mai sono proprio gennaio, febbraio e settembre i mesi più propizi per organizzare le vacanze? La risposta sta nel monitoraggio dei prezzi dei biglietti. Ecco degli esempi.

A gennaio dello scorso anno chi ha prenotato un volo nazionale ha speso mediamente 83€. Per lo stesso tragitto il valore è diventato di circa 100€ a febbraio e 104€ a settembre. Nel resto dell’anno la media è stata di 116€. Passando a voli continentali, ovvero dentro i confini europei, la tariffa media dello scorso anno per partenze dall’Italia è stata di 165€. Anche in questo frangente gennaio si è rivelato il mese più conveniente per prenotare, perché un volo verso una città europea aveva un valore pari a 130€.

Anche a settembre scorso c’era qualche buona offerta, con una media mensile di 144€. Conviene prenotare in questi mesi anche le tratte più lunghe: un volo intercontinentale a gennaio 2023 costava circa 451€ e 499€ a settembre. La media dell’anno appena trascorso, per questo tipo di rotte, è stata di 549€. Anche il momento della giornata e il numero di mesi di anticipo rispetto al viaggio sono fattori chiave per fare economia.

I voli dall’Italia per l’Italia vanno comprati di primo mattino e non più di 2 mesi prima della partenza. Lo stesso vale per agguantare un posto a sedere in un volo continentale. Per i viaggi più esotici invece è bene tenere d’occhio i siti di prenotazione voli intorno all’ora di pranzo. In questo specifico caso è possibile che anche con poco anticipo, dalle 2 alle 4 settimane antecedenti la partenza, le cifre siano molto convenienti.

Impostazioni privacy