Tornano gli incentivi auto nel 2024: il risparmi è pazzesco

L’Ecobonus auto 2024 arriva con nuovi incentivi per assicurare un risparmio ai cittadini. Scopriamo i dettagli dell’iniziativa.

A breve arriverà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e scatteranno finalmente gli incentivi auto 2024. Tanti cittadini sono in attesa degli aiuti economici per poter comprare una macchina nuova.

Incentivi auto 2024, i dettagli
Come funzionano gli incentivi auto nel 2024 Foto Canva

Si pensa al 21 maggio come data in cui avverrà la pubblicazione in Gazzetta dell’Ecobonus auto 2024. Il Governo ha predisposto 950 milioni di euro per l’acquisto di un’auto a benzina e diesel Euro 6 nuova oppure usata. Il finanziamento sarà ripartito in 403 milioni di euro per il nuovo e 20 milioni di euro per l’usato. In più ci sono circa 53 milioni di euro previsti per i veicoli commerciali leggeri e per il noleggio.

Sale fino a 240 milioni di euro il finanziamento dell’acquisto di auto a basse emissioni ossia quelle elettriche e di categoria tra 0 e 20 g/km di CO2. Infine ci sono 150 milioni di euro per le ibride plug-in, categoria 21-60 g/km. La spinta del Governo è verso i mezzi che inquinano il meno possibile nell’ottica della transizione green. Ogni contributo avrà un valore minimo di 1.500 euro e uno massimo di 13.750 euro in base al reddito del richiedente e alla rottamazione o meno di un vecchio mezzo inquinante.

Come funzioneranno gli incentivi auto 2024

Senza rottamazione il contributo sarà compreso tra 6 mila e 7.500 euro per la fascia 0/20 grammi, tra 4 mila e 5 mila euro per la fascia 21/60 e di zero euro oltre i 61 grammi. Con rottamazione fino ad Euro 2 l’importo del contributo varierà tra 11 mila e 13.750 euro nella fascia 0/20 grammi, tra 8 mila e 10 mila euro nella fascia 21/60 e sarà di 3 mila euro oltre i 61 grammi.

Ecobonus 2024 in arrivo tra pochi giorni
Ecobonus 2024 in arrivo tra pochi giorni Foto Canva (Cityzen.it)

Con rottamazione Euro 3 le somme vanno dai 10 mila ai 12.500 euro nella prima fascia, da 6 mila a 7.500 euro nella seconda e saranno pari a 2 mila euro nella terza fascia. Infine, con rottamazione Euro 4 si va dai 9 mila agli 11.250 euro fino a 20 grammi, da 5.500 euro a 6.875 euro entro i 60 grammi mentre sarà di 1.500 euro tra 61 e 135 grammi. Tra le novità c’è il raddoppio del contributo per i titolari di licenze taxi e per gli Ncc.

I richiedenti con ISEE entro i 30 mila euro possono accedere all’agevolazione anche con rottamazione di un’Euro 5 e avranno garantiti 8 mila euro per l’acquisto di un’auto elettrica e 5 mila euro per un veicolo plug-in. Il Bonus sull’usato eroga 2 mila euro per un’auto Euro 6  dal valore entro i 25 mila euro con rottamazione di un’auto Euro 4. Sono previsti, infine, Bonus per le imprese con vincolo di 24 mesi. Sarà il concessionario a inoltrare domanda di accesso all’Ecobonus auto.

Impostazioni privacy