Torna il cashback: gioia dei cittadini, quello che spendi ti viene restituito, puoi già approfittare

Il cashback fa il suo ritorno e questa volta sarà ancora più interessante per i cittadini che potranno godere di ottimi vantaggi. 

Si tratta di una modalità che negli ultimi anni è sempre più diffusa su aspetti differenti, tanto da essere offerta sia da siti internet che vendono prodotti e sia per le carte di pagamento. Il beneficio è molto semplice: si acquista e si ottiene un piccolo ritorno economico.

Come funziona il cashback
Come funziona il cashback (cityzen.it)

Ci sono opzioni di vario tipo, c’è chi lo fa per ogni tipo di acquisto e chi invece si occupa di questo solo in alcuni settori come la spesa, gli acquisti di abbigliamento, i prodotti di prima necessità. In ogni caso è sempre un’opzione molto vantaggiosa perché i benefici economici sono tantissimi e quindi sicuramente vale la pena farlo.

Cashback, tutte le novità per il suo ritorno: più soldi per tutti

Cashback, come dice la parola stessa significa riavere dei soldi indietro. Quindi il consumatore spende e riceve una tot cifra. Solitamente questa è una percentuale quindi non è fissa, ad esempio si ottiene il 3% sulle spese, il 10% e così via. Negozi, carta di debito e di credito, siti, applicazioni, sono in aumento le possibilità e alla fine è una convenienza incredibile.

Cashback, qual è il migliore
Cashback, qual è il migliore (cityzen.it)

Infatti si tratta di un rimborso immediato, senza vincoli a beneficio delle spese fatte. Per coloro che hanno l’abitudine di spendere online poi è un ottimo vantaggio perché non comporta alcuno sforzo, con un ritorno economico ottimo. Tutto dipende dalla percentuale offerta e chiaramente dalle proprie abitudini di consumo.

Non è qualcosa di completamente nuovo ma è oggi che avviene con maggiore consapevolezza e quindi ci sono più opportunità di risparmio e anche di credito. Quello a cui bisogna fare attenzione per scegliere il migliore è sicuramente la percentuale di credito che viene data agli utenti e dall’altra anche la modalità selezionata. Mentre per alcuni c’è un cashback basso ma di fatto esteso a ogni categoria di prodotto, per altri è più elevato ma ci sono dei vincoli.

Ad esempio, viene posta come condizione quella di dover spendere i soldi solo per certe cose. Ovviamente questo potrebbe essere limitante invece, per chi spende molto in quella categoria e meno nella altre, conviene. Tra gli esempi migliori di Cashback presenti sul mercato ci sono Satispay che offre questo servizio nei negozi, online,  e quindi è molto esteso.

Ci sono varie percentuali di rimborso ma la comodità è anche nel fatto che questo strumento si usa per pagare bollo auto e simili. Poi c’è anche quello di Postepay, carta Hype, che offre un vero e proprio conto, e ancora American Express e Revolut con conto gratuito e cashback senza spendere nulla.

Impostazioni privacy