Stipendi: arriva il nuovo aumento fino a 194 euro mensili, come funziona

Nuovo aumento sugli stipendi con importi fino a 194 euro mensili, annunciato ufficialmente in aggiunta a quanto già previsto.

Negli ultimi mesi si era parlato degli aumenti relativi al mese di gennaio che dovevano essere disposti verso i lavoratori. Uno scatto importante con rivalutazioni per tutti i dipendenti ma, la buona notizia, è che non sarà l’unico. Infatti mentre quella maggiorazione era connessa all’Irpef e sarà erogata sin da questo mese, l’aumento è differente, non direttamente legato ma comunque cumulabile.

Stipendi nuovo aumento
Aumento stipendi 194 euro mensili (cityzen.it)

Palazzo Chigi ha stanziato ben 105 milioni di euro per determinare gli aumenti, questi si aggiungono ai 5 miliardi già presenti sul fondo. Il tutto permetterà di corrispondere una cifra di 194 euro e anche a un ricalcolo delle pensioni proprio come conseguenza diretta degli aumenti.

Aumenti sugli stipendi: 194 euro, oltre l’Irpef

Una vincita su ogni fronte, quello attuale e anche quello futuro quindi una notizia positiva. Di tutti i soldi stanziati, 32 milioni andranno al salario accessorio quindi che verrà corrisposto solo ad alcuni che svolgono specifiche funzioni. L’emendamento è contenuto nella manovra, quindi è ufficiale ed è stato depositato in Commissione Bilancio al Senato.

aumento stipendi 194 euro
A chi spetta l’aumento di stipendio (cityzen.it)

Tale aumento riguarderà non solo gli stipendi ma permetterà anche di gestire gli straordinari di Guardia di Finanza e Forze Armate che da tempo avevano problematiche in questo senso rispetto alla Polizia. Quasi 40 milioni saranno destinati invece alle polizze assicurative, sia per questioni sanitarie che infortunistiche. Questo vuol dire che le forze dell’ordine potranno beneficiare di queste polizze per esigenze specifiche e per familiari a carico. Verrà effettuato anche un calcolo favorevole dal punto di vista contributivo, per chi è andato in pensione ma anche per chi andrà in futuro.

Ci sono poi nuove tabelle di calcolo per stimare aumenti e stipendi, in termini pratici infatti guardando in prospettiva, quindi non solo agli aumenti 2024 ma anche a quelli dei prossimi anni, si può attestare come per tutti i comparti la questione sarà migliore. Un poliziotto avrà dal 2025 circa 187 euro lordi al mese in più, 189 un carabiniere, 179 una guardia carceraria e 194 euro un finanziere. Per i militari dell’esercito l’aumento è di 172 euro, per la marina 189 e per l’aeronautica 192 euro. Per i vigili del fuoco 169 euro mentre per i direttivi 400 euro.

Quindi non ci sono solo gli aumenti, la crescita sarà progressiva nel tempo ma miglioreranno comunque le condizioni economiche complessive con il pagamento degli straordinari e le polizze che sono due elementi fondamentali per il comparto pubblico e in particolare per le forze dell’ordine.

Impostazioni privacy