Sciopero nazionale 11 aprile: a rischio trasporti e non solo, chi aderisce e dettagli

I principali settori che aderiranno allo sciopero nazionale dell’11 aprile: i motivi dell’agitazione e gli aspetti da sapere

Tiene banco lo sciopero generale in data 11 aprile di CGIL e UIL, con rischi e possibili disagi in diversi settori, a cominciare da quello dei trasporti. Lo scopo dei sindacati, e quindi la richiesta e le motivazioni inerenti lo sciopero si legano a “zero morti sul lavoro, una giusta riforma fiscale e un nuovo modello sociale di fare impresa”.

Sciopero nazionale 11 aprile 2024
Sciopero 11 aprile, a rischio trasporti e non solo – cityzen.it

L’agitazione avrà una durata di quattro ore per i settori privati, e di otto ore per gli edili. La recente drammatica tragedia sul lavoro della centrale elettrica di Suviana ha portato i sindacati a porre in atto un’azione dalla maggior incisività nella Regione Emilia Romagna. In tal caso infatti lo sciopero di quattro ore è stato esteso all’intera giornata di lavoro e a tutti i settori, pubblici e privati.

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, vi è lo stop per il personale addetto alla circolazione dei treni a partire dalle 09 e sino alle 13. Ad esser assicurati sono la fascia di garanzia dalle 6 alle 9 ed i treni garantiti, comunicati da parte delle società ferroviarie come servizi minimi. Lo stop riguarda anche il trasporto merci su rotaia, e a fermarsi  il 2° mezzo turno di lavoro, compreso nella giornata dell’undici aprile, è il personale addetto agli appalti ferroviari tanto di terra quanto viaggiante. 

Dunque, il personale addetto alla pulizia treni, stazioni e servizi accessori, e quello addetto alla ristorazione, alla pulizia sul treno e accompagnamento treni notte. Passando a Trenitalia ed Italo, il gruppo Fs ha informato della regolare circolazione di Frecce ed Intercity rispetto allo sciopero programmato dalle 09-13 dell’11.04.24, del personale del Gruppo FS Italiane oggetto di proclamazione da parte delle Segreterie Filt-Cgil e Uiltrasporti, aderendo ad uno sciopero generale.

Sussiste la possibilità di limitazioni oppure cancellazioni in merito ai treni regionali, tranne per la Campania, il cui scioperò avrà luogo il 12 aprile dalle ore 09 alle 17. Potrebbero verificarsi cancellazione e ritardi anche prima, e proseguire anche dopo la fine degli scioperi. Per approfondire le info sui treni garantiti in caso di sciopero, cliccare qui. Per quanto riguarda l’elenco dei treni garantiti da Italo, cliccare invece qui.

Sciopero generale 11 aprile, il punto sul trasporto pubblico locale e alcuni altri settori

Proseguendo con alcuni dei principali settori che aderiranno allo sciopero generale dell’11 aprile, per quanto concerne il trasporto pubblico locale, vi sarebbe uno stop di quattro ore della prestazione di lavoro giornaliera da parte degli addetti all’esercizio di autobus, tram e metropolitane. Il tutto, nel rispetto delle fasce di garanzia decise a livello locale e non concomitanti con le quattro ore di adesione a quello del trasporto ferroviario regionale.

Sciopero generale 11 aprile 2024
Il punto sullo sciopero 11 aprile: chi aderisci e aspetti da approfondire – cityzen.it

Per quanto riguarda Roma, dalle ore 20 alle 24, con Atac che chiarisce che nel territorio di Roma Capitale lo sciopero si lega a tutta la rete Atac, RomaTPL e Autoservizi Troiani/Sap. In merito alla rete Atac, lo sciopero si lega anche ad i collegamenti fatti da altri operatori in regime di sub-affidamento. Per le altre città, Torino (18-22), Genova (13-17), Bologna (13-16.30), Firenze (18-22), Napoli (9-13), Bari (19-30-23.30).

Riguardo ai taxi e noleggio con conducente, lo stop sarebbe di quattro ore articolate nei turni di servizio e con garanzia dei servizi minimi, previsti dalla disciplina di tale ambito. Passando a Milano, c’è stata la precettazione del prefetto a proposito dei dipendenti Atm, mentre coloro che lavorano con Trenord (servizio ferroviario regionale), avranno modo di aderire all’iniziativa nazionale.

Non vi sarà quindi lo sciopero dell’Azienda Trasporti programmato dalle 20 alle 24, e la ragione di tale decisione si lega al vertici in programma dopodomani a Milano, che vedrà la presenza dei ministri dei trasporti del G7, ed inoltre in virtù della partita di Europa League Milano vs Roma. Nella giornata del’11 aprile, dunque, metro, autobus e tram circolerebbero con regolarità, mentre lo sciopero riguarderà Trenord dalle 9 alle 13.

L’azienda ha chiarito che il trasporto regionale, suburbano e a lunga percorrenza come quello aeroportuale potrebbe subire variazioni e, oppure, cancellazioni. Non saranno interessate le fasce di garanzia e a fine corsa giungeranno i treni la cui partenza è prevista entro le ore nove e con l’arrivo a destinazione finale entro le ore dieci.

In generale comunque gli orari e le adesioni possono variare da città a città, e in alcune località vi saranno cortei e manifestazioni. In merito a porti e taxi, si prevedono quattro ore di fermo all’interno di 1 turno di servizio, e rispetto alle Poste, dovrebbe esservi un’adesione per 4 ore, all’inizio di ciascun turno di lavoro. Potrebbe non essere garantito a pieno il servizio negli orari che coincidono con l’iniziativa sindacale.

In ogni caso, in merito allo sciopero generale dell’11 aprile, si consiglia di restare aggiornati, approfondire la situazione anche localmente e consultare i comunicati delle realtà interessate, per saperne di più anche rispetto agli altri settori.

Impostazioni privacy