Scandalo Libretto Postale Smart: molti risparmiatori minacciano di chiuderlo| I pericoli nascosti

Molti risparmiatori stanno pensando di richiedere il rimborso delle cifre depositate sul Libretto Postale Smart. Il motivo è sconvolgente.

Il Libretto Postale Smart, negli ultimi anni, è diventato uno degli strumenti di risparmio preferiti dagli italiani.

libretto postale smart
Quali sono i rischi del Libretto Postale Smart? (cityzen.it)

Le garanzie sulle somme depositate offerte da Poste Italiane, infatti, sono molteplici. Il Libretto Smart non è altro che l’evoluzione digitale del classico libretto cartaceo. Grazie allo sviluppo tecnologico, le funzioni previste dal nuovo sistema di risparmio si sono arricchite, consentendo agli interessati di gestire i propri soldi in maniera più efficace.

Il Libretto Smart, tuttavia, può nascondere delle insidie perché potrebbero sorgere problemi improvvisi tali da rendere questo strumento inutilizzabile. Per evitare inconvenienti e scongiurare eventuali blocchi delle somme depositate, molti risparmiatori stanno richiedendo la chiusura dei Libretti Postali Smart.

Ma quali sono i pericoli che potrebbero verificarsi e cosa bisogna fare per tutelarsi? Analizziamo la vicenda nel dettaglio.

Il Libretto Postale Smart è davvero vantaggioso? La risposta è inaspettata

Il successo che il Libretto Postale Smart ha avuto negli ultimi anni è dovuto soprattutto a una serie di vantaggi offerti.

libretto postale
Come evitare che i risparmi siano al sicuro? (cityzen.it)

Innanzitutto, tutti i soldi depositati godono della garanzia dello Stato italiano, a prescindere dall’importo. Si tratta di una caratteristica da non sottovalutare, se si pensa anche che l’apertura del Libretto è gratuita e non sono previsti costi di gestione.

L’unica spesa stabilita è l’imposta di bollo annuale pari a 34,20 euro, per le somme superiori a 5 mila euro.

In realtà, oltre ai vantaggi che abbiamo appena citato, ci sono anche dei pericoli. Bisogna, infatti, sottolineare che il rendimento che si ottiene depositando i soldi sul Libretto è quasi pari a zero e che il sistema non consente di compiere bonifici SEPA in uscita verso gli altri conti correnti posseduti. I titolari, inoltre, non possono eseguire RID o mandati di pagamento.

Prima di aprire un Libretto Postale Smart bisogna informarsi per bene anche sulle modalità previste per eventuali recuperi in caso di smarrimento del Pin oppure del rinnovo della Carta Libretto alla scadenza. Si tratta di elementi da non sottovalutare perché è molto frequente che alcune informazioni vadano perdute. La mancanza di idonee procedure di recupero potrebbe comportare il blocco delle somme sul Libretto.

Questi svantaggi stanno portando una serie di persone a prelevare i propri soldi, perché pensano che i risparmi non siano al sicuro.

Prima di procedere, dunque, invitiamo tutti a valutare con attenzione le proprie esigenze e a scegliere gli strumenti di risparmio più consoni alla propria posizione finanziaria. Al tal fine, consigliamo di richiedere una consulenza con un professionista esperto del settore.

Impostazioni privacy