Richiesta invalidità civile e legge 104 senza visita: procedure semplificate, l’estensione alle ASL

Nuova procedura INPS – ASL in tema di richiesta invalidità civile e legge 104 senza visita: la novità e gli aspetti da conoscere

Desta attenzione la tematica inerente il servizio riguardante la documentazione medica online da inviare per la richiesta d’invalidità, 104, cecità e sordità. Il servizio in questione ha visto la propria estensione anche a proposito delle commissioni ASL. Si tratta di un step importante che va nella direzione di rendere sempre più semplici le procedure per ottenere l’invalidità civile, e per vedersi riconosciuta la disabilità, cecità e sordità.

Richiesta invalidità civile e legge 104 senza visita:
Novità per la richiesta d’invalidità civile e legge 104: procedure semplificate – cityzen.it

A partire infatti dal gennaio dell’anno in corso oggetto di estensione, oltre alle Commissioni Mediche di Verifica INPS, è la possibilità anche alle ASL di fare richiesta con l’invio, online, della documentazione medica senza la necessità di dover svolgere la visita in commissione. Il cambiamento in questione, da un punto di vista procedurale, non riguarda di fatti i cittadini, visto che la modalità di caricamento online resta invariata.

È, invece, un cambiamento sotto l’aspetto gestionale per le commissioni INPS e ASL, teso al miglioramento del modo in cui si gestisce elettronicamente la valutazione delle richieste. Una novità che comporterà un risparmio di tempo ed un calo della quantità di visite svolte in presenza, tanto rispetto all’accoglimento delle prime istanze quanto per la valutazione degli aggravamenti.

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, mediante il messaggio numero 77 – 08.01.24, ha dato comunicazione dell’estensione del servizio d’allegazione documentazione sanitaria anche per le attività delle CMI inerenti le prime istanze e gli aggravamenti, rispetto a territori dove la competenza della prima visita ha a che fare con l’ASL. All’interno della comunicazione non sono chiariti i territori in questione, ma si spiega che il provvedimento riguarda l’estensione di servizio d’allegazione anche alle ASL per una prima fase sperimentale.

Una fase in cui le procedure non sono attive in automatico, occorre che l’Azienda Sanitaria Locale esprima la volontà di aderire la servizio, facendo relativa richiesta di abilitazione. Una volta terminato il periodo sperimentale, vi sarà l’attivazione del servizio a tutte le ASL e uno specifico messaggio ne darà comunicazione.

Richiesta invalidità civile e legge 104 senza visita: caricamento online della documentazione

Aspetto importante quello legato alla tematica riguardante la semplificazione della procedura riguardante la domanda e la richiesta di invalidità civile e legge 104. In base all’art. 29-ter del Decreto legge numero 76 del 16.07.20, convertito dalla legge numero 120 dell’11.09.20, le commissioni mediche INPS preposte all’accertamento delle minorazioni civili e dell’handicap (art.4 legge 104/1992), possono occuparsi della redazione dei verbali, tanto di prima istanza – aggravamento, laddove operino e siano attive le convenzioni con le regioni, quanto di revisione, pur soltanto a proposito degli atti, qualora vi sia la documentazione sanitaria che permetta valutazioni obiettive.

Richiesta invalidità civile e legge 104 senza visita:
Invalidità civile e legge 104, domanda: i dettagli da approfondire – cityzen.it

Gli interessati hanno la possibilità di far richiesta della valutazione, unitamente ai previsti documenti sanitari prodotti. La documentazione viene valutata dalla commissione INPS e trasmessa agli interessati. Nel momento in cui la commissione la valuti insufficiente ai fini della valutazione obiettiva, vi sarà la convocazione degli interessati a visita diretta.

A partire dal 20.06.22, gli utenti hanno la possibilità, facendo riferimento al servizio online sul portale INPS, di inviare la documentazione sanitaria per definire le domande di valutazione sanitaria di revisione e di prima istanza – aggravamento (laddove le commissioni mediche INPS operino in convenzione con le regioni), per l’indennità d’invalidità, cecità, sordità, handicap e disabilità.

Gli utenti devono dare il consenso per la valutazione degli atti, con la documentazione sanitaria giunta online che è conservata e si potrà consultare per l’accertamento successivo, eventualmente, di revisione, aggravamento e verifica straordinaria. Chi ha già inviato domanda o ha già avuto la comunicazione inerente la revisione, potrà far richiesta di valutazione tramite la documentazione a seguito dell’autenticazione tramite SPID, CIE oppure CNS.

Gli utenti sono guidati dalla procedura, a proposito della documentazione sanitaria da allegare. Quest’ultima verrà accolta soltanto se in PDF e al massimo di 2MB per ciascun documento. La funzione verrà disabilità una volta concluso l’iter sanitario. Tramite un verbale agli atti arriva il responso della Commissione medica INPS, la quale sarà tramesso all’utente tramite raccomandata A/R; qualora la documentazione fosse non sufficiente, la Commissione potrà ad ogni modo optare per la convocazione dello stesso a visita diretta.

Questi, alcuni dettagli in generale sulla tematica, che è bene però approfondire tramite il tutorial (qui), e la pagina Domanda invalidità civile e accertamento sanitario sul portale INPS. Utile è anche il tutorial in PDF del servizio indicato nella suddetta pagina; per chiarire eventuali dubbi e sapere di più, è bene rivolgersi ad esperti del campo e professionisti in materia.

Impostazioni privacy