Rendimenti in rialzo per i Titoli di Stato (BOT e BTP) a 5 e 10 anni: i piccoli investitori puntano al guadagno

Basta far perdere il potere d’acquisto ai risparmi. Meglio investirli in Titoli di Stato e puntare su rendimenti che sono in rialzo.

Il 29 aprile si è svolta l’ultima asta del mese con collocamento per un importo totale di 10,25 miliardi di euro ossia il massimo del range possibile. I Titoli di Stato coinvolti sono stati i BTP 5 anni, i BTP 10 anni e i CCTeu 8 anni.

Titoli di Stato con rendimenti al rialzo
Titoli di Stato con rendimenti al rialzo (Cityzen.it)

Per Titoli di Stato si intendono obbligazioni emesse dal Governo per finanziarie la nazione e le attività istituzionali. In Italia vengono emessi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze tramite il Dipartimento del Tesoro. Le persone fisiche possono acquistare i Titoli in asta al momento dell’emissione sul mercato primario oppure successivamente sul mercato secondario. L’acquisto si può effettuare in banca, tramite intermediari finanziari oppure accedendo all’home banking se abilitato ai servizi di trading.

Per conoscere quando il Ministero effettuerà un’asta basta controllare il calendario pubblicato sul portale ufficiale. L’ultima di aprile si è svolta lunedì 29. Il MEF ha collocato BTP 5 anni, BTP 10 anni e CCTeu 8 anni per 10,25 miliardi di euro. Prima di conoscere i dettagli di questi titoli ricordiamo che dal 6 al 10 maggio ci sarà la quarta emissione dei BTP Valore, Titoli che hanno avuto un’incredibile successo nelle precedenti emissioni.

Titoli da 5 a 10 anni, rendimenti in crescita

Iniziamo dalle caratteristiche dei BTP 5 anni (quinta tranche). Il codice ISIN è IT0005584849 e la data di emissione il 1° marzo 2024. La scadenza è prevista il 1° luglio 2029 e il rendimento lordo è stato fissato al 3,41%. Nella scheda del Titolo di legge una variazione del rendimento di +21 punti base. L’importo in circolazione è di 10,5 miliardi di euro, con prezzo di aggiudicazione 99,83 euro e rapporto di copertura 1,33.

BTP a 5 e 10 anni e CCTeu a 8 anni
BTP a 5 e 10 anni e CCTeu a 8 anni (Cityzen.it)

Passiamo ai BTP a 10 anni (quinta tranche) con codice ISIN IT0005584856 e rendimento lordo del 3,86%. La data di emissione è il 1° marzo 2024 mentre la scadenza è prevista il 1° luglio 2034. La variazione del rendimento è +19 punti base. La data dell’asta precedente è il 27 marzo 2024, l’importo richiesto di 4,69 miliardi e l’importo assegnato 3,5 miliardi. L’importo in circolazione è di 11,8 miliardi di euro con prezzo di aggiudicazione 100,19 e rapporto di copertura 1,34.

L’ultimo Titolo collocato il 29 aprile è stato CCTeu 8 anni con tasso Euribor a sei mesi (prima tranche). Il Codice ISIN è IT0005594467 e il rendimento lordo del 4,90%. La data di emissione è il 15 aprile 2024 e la scadenza è prevista il 15 aprile 2032. L’importo richiesto è di 4,87 miliardi e l’importo assegnato di 3,5 miliardi. L’importo in circolazione è di 3,5 miliardi con prezzo di aggiudicazione 100,12 e rapporto di copertura 1,39. La cedola corrente è pari a 2,497.

Impostazioni privacy