Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta, cosa aspettarsi: sarà maltempo o belle giornate? Occhio a questi aspetti

Come sarà il tempo a Pasqua e Pasquetta, ecco cosa emerge dalle previsioni del meteo e i dettagli da sapere

Sebbene manchi ancora un po’, si avvicinano i gironi di Pasqua e Pasquetta, e già in tanti cercano di capire cosa aspettarsi dal clima, volendo approfondire se sarà o meno bel tempo e cosa dicono le previsioni meteo, per un periodo che risulta essere sempre abbastanza incerto da questo punto di vista.

Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta
Pasqua e Pasquetta, previsioni meteo – cityzen.it

C’è chi magari ha intenzione di trascorrere qualche giorno all’aria aperto, chi ha dei progetti da portare a termine, ed in qualsiasi caso, comunque, la voglia di scoprire le previsioni meno per Pasqua e Pasquetta è alta, sopratutto vista l’eventuale minaccia rappresentata dalle previsioni del meteo incerte. Ad ora, le varie ipotesi sul tempo sono tutte possibili, particolarmente in relazione ad un potenziale maltempo in vista delle celebrazioni di Pasqua.

Come si legge su Money, il periodo della primavera, e in particolare fra marzo e aprile, si caratterizza per un clima dinamico e variabile. Le regioni del Centro e del Nord, in virtù degli scambi meridiani delle masse d’aria e delle zone di convergenza, vedono ancor maggiore variabilità per quanto concerne i fenomeni del clima. Quest’ultimi possono portare anche a variazioni improvvise rispetto alle condizioni meteo, e quindi il rischio di temporali e grandinate.

I modelli meteo suggeriscono dunque della possibilità di cambiamenti rilevanti rispetto al clima, con perturbazioni che si legherebbero ad intense e piogge e nevrite sulle montagne. Senza dimenticare anche un eventuale ritorno del freddo articolo. È opportuno e si consiglia di verificare con attenzione le previsioni del meteo, preparandosi alla possibilità di eventuali cambiamenti del clima nelle settimane a venire e, in particolare, in prossimità delle festività.

Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta: come potrebbe essere il tempo e perché spesso in questi 2 giorni c’è maltempo

Tenendo presente dunque l’instabilità e la variabilità del periodo primaverile, le più recenti indicazioni del meteo e di come sarà il tempo nei giorni di Pasqua e Pasquetta non possono essere ancora certe. Tuttavia, fanno pensare alla presenza di perturbazioni che, di solito, sono presenti in tale periodo. Ad esser fotografate dal modello europeo ECMWF sono le 2 prossime settimane.

Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta
Che tempo farà a Pasqua e Pasquetta: previsioni meteo e ipotesi – cityzen.it

A tal riguardo, per quella che va dal 18 al 25 marzo, si tratta di giorni caratterizzati da pressioni maggiormente elevate rispetto alla medie sull’Europa meridionale. Ciò, a causa degli anticicloni. Perturbazioni modeste che saranno in grado di apportare dei peggioramenti, con le temperature che si attesterebbero, ad ogni modo, sopra le medie stagionali. Nei giorni invece fra il 15 ed il 1° aprile, vi sarebbe una graduale modifica della circolazione.

Dall’ECMWF emerge la tendenza all’intensificazione dei massimi di geo-potenziale sul Nord Atlantico e sull’Europa nord-orientale. Al contempo, una sacca coinvolgerà gli stati occidentali. Si ipotizza dunque, in tale scenario, l’ingresso di perturbazioni che finirebbero per interessare anche l’Italia, con l’aumento della piovosità particolarmente al Nord. Sopra la media, invece, la temperatura.

Queste dunque le possibilità per quanto riguarda il periodo in questione, al cui riguardo però va nuovamente rimarcato che si tratta di previsioni incerte e distanti nel tempo, pertanto è bene aggiornarsi e consultare via via le previsioni meteo. Inoltre, Pasqua e Pasquetta arrivano nel corso della primavera, un periodo dove vi sono l’instabilità atmosferica e le variazioni meteorologiche. Ciò alimenta anche la percezione che piova sempre a Pasquetta, sebbene però non vi sia alcuna spiegazione della scienza al riguardo, spiega Money.

Il periodo marzo – aprile si caratterizza per un clima instabile ed imprevedibile, dove la probabilità di piogge è più alta e si verificano condizioni del meteo mutevoli. Nel momento in cui ai dati vengono associate le coincidenze storiche, si potrebbe finire per rafforzare la percezione suddetta, ma non vi sono basi scientifiche a conferme della tendenza.

Impostazioni privacy