Pericolo Salmonella nel salame, nuovo richiamo alimentare: marca e lotti

Il Ministero ha diffuso un altro richiamo alimentare, stavolta riguarda un salame toscano e un altro salume, contaminati da Salmonella.

Il motivo del ritiro dagli scaffali di due tipi di salame è la possibile presenza del batterio che scatena la salmonellosi, e dunque nei dettagli pubblicati dal Ministero della Salute compare la dicitura “rischio biologico”.

richiamo alimentare salame salmonella
Richiamati due tipi di salame per sospetta presenza di Salmonella – Cityzen.it

Attenzione dunque, chi ha acquistato dei salami recentemente è invitato a controllare, e se corrispondono a marca e lotti su cui grava il richiamo non vanno assolutamente consumati.

Salame toscano e salame mantovano contaminati da salmonella, ecco i marchi e i lotti ritirati dal mercato

Scatta il richiamo precauzionale da parte del produttore di un lotto di salame toscano per la sospetta presenza di Salmonella spp, un batterio che come sappiamo può causare tossinfezioni.

salame ritirato dagli scaffali salmonella
I tipi di salame richiamati dal Ministero – Cityzen.it

Chi ha acquistato i salami di cui divulghiamo le specifiche non deve assolutamente consumarli e deve riportarli al negozio per ottenere un rimborso.

  • Salame toscano a marchio “I Salumi di Sciano” – pezzi interi da 500 gr. circa – Il motivo del richiamo è il “rischio microbiologico” dovuto alla presenza di Salmonella spp. – Lotto numero 190324 con il termine minimo di conservazione (la data di scadenza) al 20/08/2024 – Il salame è stato prodotto dall’azienda Gelli Salumi Srl – marchio di identificazione CE IT 1623 L – con stabilimento in via Sciano 71, a Certaldo, Firenze.
  • Salame mantovano – varianti con aglio e senz’aglio – pezzi interi da 1 – 1,5 kg – commercializzato dal Salumificio Cattini Srl. Il richiamo è scattato per la “possibile contaminazione dal batterio della Salmonella typhimirium“. – Lotti corrispondenti alla data di produzione dell’11/04/24 e del 28/03/24. Il salame è stato prodotto dall’azienda Cattini srl, (marchio di identificazione IT 1254 LOA CE) con stabilimento attivo a Suzzara in via S. Zonta, 43/a, in provincia di Mantova.

Ricordiamo che nell’ultima settimana sono stati ritirati dagli scaffali diversi lotti di alimenti:

  • 4 maggio 2024 – Decò – Deco’ Spritz 75 cl – Richiamo per rischio presenza di allergeni
  • 10 maggio 2024 – Oliver Gasser – Buchweizenkekse – Biscotti di grano saraceno – Richiamo per rischio presenza di allergeni
  • 8 maggio 2024 – marchi vari – Latte fresco alta qualità e latte parzialmente scremato – Richiamo per rischio chimico
  • 8 maggio 2024 – Molino Soncini Cesare s.r.l. – Farina di grano tenero 00 per pasta – Richiamo per rischio presenza di allergeni7 maggio 2024 – KOAS FOODS BV – KOKONTE CASSAVE FLOUR – Richiamo per rischio chimico
Impostazioni privacy