Odi l’odore di fritto? Con questo trucchetto te ne liberi in un attimo, non ne farai più a meno

L’odore di fritto è uno dei maggiori problemi che si possono avere in cucina ma c’è un metodo semplicissimo per liberarsene.

Quando si frigge, la casa si riempie inevitabilmente di un odore pesante che, anche se non è cattivo, può comunque risultare fastidioso. Per evitare il problema alla radice è importante prima di tutto sapere come friggere: conoscendo alcuni piccoli trucchi si potrà limitare tantissimo l’insorgere del problema.

rimedio contro puzza di fritto
La puzza di fritto è insopportabile: come risolvere  – cityzen.it

Prima di tutto è necessario friggere con un olio di buona qualità e che non bruci facilmente. A questo scopo, se si progetta di friggere a lungo, si dovrebbe sempre utilizzare un olio con un alto punto di fumo, cioè in grado di resistere bene alle alte temperature. In questo modo, anche se utilizzato a lungo, l’olio non comincerà a produrre quel fumo che è il maggiore responsabile del cattivo odore.

Gli olii con il punto di fumo più alto in assoluto sono l’olio di palma, di oliva e di girasole, quindi sono i più adatti i a fritture abbondanti e molto prolungate. Inoltre, se si ha la possibilità di farlo, si dovrebbe sempre accendere la cappa o almeno arieggiare la casa creando una corrente che attraversi i vari ambienti e che porti l’odore fuori dalla finestra.

Il metodo furbissimo per evitare la formazione della puzza di fritto

Anche se l’olio non brucia, quindi non raggiunge il cosiddetto punto di fumo, friggere a lungo produce comunque un odore persistente. Per evitarlo l’ideale è aggiungere all’olio freddo alcune sottili fettine di mela accuratamente private dei semi e della buccia.

rimedio contro puzza di fritto
Una fetta di mela è la soluzione! – cityzen.it

Più a lungo la mela rimarrà a bagno nell’olio, più l’olio assorbirà l’odore della mela, quindi maggiore sarà l’efficacia di questo metodo. A questo punto si dovrà cominciare a riscaldare l’olio per farlo arrivare a temperatura. Nel momento  in cui si formeranno delle bollicine intorno alle fettine di mela potremo essere certi che l’olio è abbastanza caldo da poter cominciare la frittura.

Bisognerà rimuovere le fettine di mela dalla padella o dalla casseruola e a questo punto cominciare a friggere normalmente. L’odore di fritto si diffonderà egualmente ma sarà stemperato dall’odore della mela.

Si potrebbe avere la tentazione di provare con altri tipi di frutta se non abbiamo una mela a portata di mano, ma sarebbe un grosso errore. Andrà infatti assolutamente evitata la frutta molto succosa come le pere o le prugne, perché rilascerebbero acqua all’interno dell’olio che provocherebbe pericolosi schizzi.

Impostazioni privacy