Nuovo farmaco dimagrante: perdi il 13% del peso in pochissimo tempo, ecco come funziona e dove trovarlo

Il successo di farmaci come l’Ozempic ha suscitato ampio interesse da parte delle case farmaceutiche e ora ne spunta un altro molto efficace. 

Forse l’arrivo di nuovi farmaci per dimagrire efficaci quanto (e di più) l’Ozempic trasformerà completamente le abitudini delle persone. Infatti molti potrebbero smettere di allenarsi o fare attività fisica, perché tanto basta buttare giù una pillola e il problema del sovrappeso è risolto.

nuovo farmaco dimagrante meglio di ozempic
In arrivo un farmaco dimagrante meglio di Ozempic – Cityzen.it

Naturalmente la questione è molto più ampia, ma c’è da dire che il successo dei farmaci dimagranti sta aumentando moltissimo. Inutile ricordare a esempio Ozempic, ma anche il suo farmaco gemello Wegovy, che sono diventati molto famosi nel settore in questo momento. Ma la medesima azienda che li ha prodotti, Nordisk, sta andando oltre. Ecco la novità.

Qual è il farmaco che fa dimagrire tanto e in fretta e come reperirlo

Durante il Capital Markets Day di Novo Nordisk, avvenuto lo scorso 7 marzo, la società ha annunciato i dati di uno studio iniziale del suo nuovo farmaco dimagrante, l’Amycretin.

nuovo farmaco per dimagrire sperimentazione
Un nuovo farmaco potrebbe presto soppiantare Ozempic e Wegovy – Cityzen.it

I partecipanti allo studio che hanno assunto questo nuovo farmaco sperimentale hanno visto grandi risultati dopo 12 settimane. Dai risultati della sperimentazione emerge che hanno perso il 13,1% del loro peso corporeo; di contro, chi aveva assunto un placebo ha perso solamente l’1% del peso.

Ma non è tutto: sembra che l’Amycretin funzioni ancora meglio di Wegovy e di Ozempic. Infatti questi due farmaci hanno presentato delle criticità, ovvero effetti collaterali come nausea, vomito, diarrea e dolori allo stomaco.

Inoltre il nuovo farmaco differisce da Wegovy perché si tratta di una pillola da prendere una volta al giorno invece di un’iniezione e “prende di mira” due ormoni invece di uno. Oltre al peptide-1 simile al glucagone, l’Amycretin prende di mira anche l’amilina, un ormone del pancreas che influenza la fame.

Il farmaco però dovrà superare anche la sperimentazione di fase due prima di poter essere commercializzato o modificato. Secondo quanto si sa fino ad oggi potrebbero passare alcuni anni prima che le persone possano assumere questo nuovo rimedio per perdere peso, ma i risultati sono molto incoraggianti. Tanto che la Nordisk, dopo l’annuncio dell’esito della sperimentazione, ha già guadagnato molti punti in Borsa.

Non resta dunque che attendere l’esito della sperimentazione e sperare che questo nuovo farmaco funzioni meglio, con minori effetti collaterali, e che sia disponibile a un costo accessibile a tutti coloro che ne hanno bisogno.

Impostazioni privacy