Nuovo bonus da 5.000 euro nel 2024: ecco i requisiti necessari e come richiederlo

Nel 2024 è stato messo a disposizione un bonus dal valore di €5000. Ecco come richiederlo e quali sono i requisiti da rispettare.

Anche per il 2024 è stato confermato un bonus che durante quest’anno è stato molto utilizzato. Una sorta di agevolazione che molti italiani hanno scelto di cogliere al volo e di utilizzare proprio nel momento si è scelto di ristrutturare la propria abitazione.

Bonus mobili confermato per il 2024
Confermato un bonus per il 2024- cityzen.it

Ma vediamo quindi quali sono tutte le caratteristiche di questo bonus, a chi è indirizzato e quali sono gli attuali importi previsti.

In arrivo per il 2024 un bonus dal valore di €5000

Stiamo parlando del bonus mobili ed elettrodomestici il quale ha ricevuto la sua conferma anche per il 2024.

Bonus mobili confermato per il 2024
Elettrodomestici da acquistare con il bonus mobili-cityzen.it

In questo caso l’importo massimo che può essere detratto è pari a €5000 a differenza degli €8000 validi fino al 31 dicembre del 2023. È molto importante prendere in considerazione il fatto che l’agevolazione non si applica all’acquisto di cucine o mobili ma si tratta di una detrazione IRPEF pari al 50% per comprare grandi elettrodomestici e nuovi mobili per arredare un immobile su cui sono stati effettuati dei lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Quindi, per poter beneficiare di tale agevolazioni, bisogna aver dato inizio a questi lavori su singole unità residenziali, dei lavori che possono essere sia manutenzione straordinaria che ordinaria. E’ molto importante però che tutto ciò abbia avuto fine l’anno precedente così da avere la possibilità di detrarre le spese sostenute. In poche parole, per ottenere la detrazione degli acquisti del 2022 bisogna che i lavori siano terminati nel 2021.

Diversi sono gli acquisti che possono essere detratti tra cui mobili di cucina, cassettiere, letti, scrivania, poltrone, credente, elettrodomestici tra cui congelatori, lavatrici e molto altro ancora. Fanno esclusione però pavimentazioni, porte, tendaggi e tutti gli altri componenti di arredo.

La richiesta del bonus mobili viene fatta tramite la dichiarazione dei redditi ed è destinata soltanto a contribuente che beneficia della detrazione. In ogni caso però è molto importante avere effettuato dei pagamenti attraverso dei mezzi tracciabili. In questi casi i documenti che devono essere conservati sono l’attestazione del pagamento e le varie fatture di acquisto.

Inoltre, se si tratta di uno scontrino, è necessario che al suo interno vi sia il codice fiscale. Per poter beneficiare del bonus bisogna comunicare all’Enea tutti gli acquisti, cosa che se non viene fatta o fatta in ritardo fa sì che si perda la detrazione. Insomma, tale comunicazione deve essere fatta entro 90 giorni.

Impostazioni privacy