Non solo farmaci ma anche visite e consigli: la farmacia diventa un supporto indispensabile per i cittadini

La Sanità evolve e grazie al nuovo decreto semplificazioni anche il ruolo dei farmacisti e della farmacia di prossimità cambia completamente.
Tra le novità contemplate nel pacchetto semplificazioni varato dal Governo Meloni, infatti, troviamo ampio spazio per i servizi inerenti il comparto salute.
nuovi servizi disponibili in farmacia
In Farmacia da oggi cambia tutto, e in meglio – Cityzen.it
Più in particolare, le farmacie diventeranno quasi dei nuovi ambulatori e offriranno quindi molti più servizi ai cittadini. Ecco l’elenco completo.

La farmacia sempre più vicina ai cittadini: cosa si potrà fare da ora in avanti in modo più semplice e veloce

Iniziamo subito col dire che presto le farmacie avranno un’insegna nuova: infatti accanto alla classica croce verde comparirà anche la dicitura “Farmacia dei Servizi”.
quali vaccini si possono fare in farmacia
In Farmacia, tra le altre cose si potranno fare tutti i tipi di vaccino – Cityzen.it
Questo servirà al cittadino per capire quali sono i servizi aggiuntivi che appunto la farmacia può offrire. Grazie al nuovo disegno di Legge approvato dal Governo Meloni, le farmacie diventeranno sempre più come dei piccoli ambulatori, e dunque serviranno a facilitare la vita del cittadino che necessita di servizi alla salute.

D’ora in poi, si potrà andare in farmacia anche per effettuare vari tipi di test diagnostici, anche pediatrici, e inoltre il farmacista potrà effettuare tutte le vaccinazioni disponibili, a tutti i cittadini dai 12 anni in su. Il farmacista, poi, potrà offrire servizi di telemedicina, ovviamente “nei limiti delle proprie competenze professionali”.

La farmacia, e questo lo è già adesso, sarà anche il luogo dove scegliere il pediatra e il medico di famiglia, e tra le altre cose le farmacie potranno garantire la consegna dei farmaci e dei dispositivi medici per l’assistenza domiciliare, residenziale e semiresidenziale (agendo per conto delle strutture sanitarie).

Si tratta di un’innovazione molto importante, ideata per sopperire alle evidenti carenze del Sistema Sanitario, che dal post-Covid ha manifestato sempre più inadeguatezza a soddisfare le esigenze dei cittadini. Passata l’emergenza, adesso tutti potranno accedere a servizi basilari, come le vaccinazioni (di ogni tipo, non solo influenza e Covid), senza dover passare da un ufficio territoriale all’altro, o consultando prima il medico di famiglia e l’asl, e di conseguenza anche le prossime campagne vaccinali avranno sicuramente più successo delle ultime, che come sappiamo hanno avuto scarsissima adesione.

Non è ben chiaro, al momento, quali saranno le eventuali “responsabilità”, in caso ad esempio di un risultato errato di un test diagnostico, o di una reazione avversa ad un vaccino (visto che saranno somministrabili anche ai minorenni) , ma probabilmente a breve verranno divulgate notizie anche in merito a questi dettagli.

Impostazioni privacy