La classifica delle banche più sicure in Europa nel 2024

La BCE ha stilato una classifica delle banche più sicure in Europa nel 2024. Verifichiamo la posizione del nostro istituto di credito. 

La sicurezza è un tema caro ai contribuenti e risparmiatori che temono di perdere il capitale accumulato. Da qui l’importanza di conoscere quali sono secondo la Banca Centrale Europea le banche più solide.

Le banche più sicure in Europa
La classifica delle banche più sicure (Cityzen.it)

Mettere i risparmi in banca non significa tenerli lontani da ogni pericolo. C’è l’inflazione che mina il potere d’acquisto dei soldi. Si può contrastare con cauti investimenti per tutelare il denaro e farlo crescere nel tempo. Poi ci sono altri rischi associati alle istituzioni finanziarie da considerare che spingono a scegliere una banca considerata solida tanto da far dormire sonno tranquilli.

La BCE ha utilizzato il calcolo del P2R ossia un requisito patrimoniale definito per singolo istituto determinato dalla BCE stessa durante lo SREP (il processo di revisione e valutazione prudenziale sugli istituti di credito europei). I risultati del conteggio hanno permesso di redigere una classifica delle banche più solide in Europa in base al parametro di minore rischiosità Pillar 2. Più basso è il P2R più l’istituto risulta sicuro.

Leggiamo i risultati del P2R della BCE: quali sono le banche più solide

Durante lo stress test, maggiore è risultata la domanda di capitale supplementare minore è risultata la solidità. Serve un P2R basso per individuare un istituto finanziario solido e sicuro. I risultati del calcolo hanno riportato una sorpresa. In cima alla classifica troviamo una banca italiana ossia Credito Emiliano con un P2R dell1%. A parimerito SFIL SA seguita da Kutxabank con l’1,20% e da Bankinter  con l’1,39%.

Banca europea, la migliore in sicurezza
La banca più solida del 2024 (Cityzen.it)

In quarta posizione torna un’italiana, Mediolanum con un P2R dell’1,50%. Stesso risultato per DekaBank Deutsche Girozentrale, HASPA Finanzholding e Intesa Sanpaolo nonché Investeringsmaatschappij Argenta NV. Andando avanti notiamo ING in sesta posizione con l’1,65% e Banca Santarder con l’1,74%. Credit Agricole ha un R2P dell’1,75% mentre BNP Paribas dell’1,77%.

Al dodicesimo posto Mediobanca – Banca di Credito Finanziario con l’1,82%, al diciannovesimo Finecobank con il 2,00% e Unicredit con il 2,00% e dobbiamo arrivare fino al 30esimo posto per ritrovare un’italiana, Cassa Centrale Banca – Credito cooperativo Italiano – con il 2,50%. Segue Banco BPM in trentunesima posizione (2,52%) e Iccrea Banca alla 32esima (2,53%). Banca Monte dei Paschi di Siena si colloca in 35esima posizione con un P2R del 2,75% seguita da Banca Popolare di Sondrio (2,79%). Per definire la sicurezza si considerano parametri come la tutela dei depositi, il rating sul credito, la qualità degli asset e la liquidità.

Impostazioni privacy