Ho un Buono Fruttifero intestato a mio nome? La procedura semplice e veloce per sciogliere il dubbio

Se c’è un Buono Fruttifero intestato a vostro nome dovete scoprirlo per recuperare capitale e rendimenti maturati nel tempo.

Un pratica procedura permetterà di verificare l’esistenza o meno di Buoni Fruttiferi Postali intestati o co-intestati. Basta un pc e un documento di identità.

Come sapere se ho un Buono Postale
Ho un Buono Fruttifero a mio nome? (Cityzen.it)

In Italia ci sono milioni e milioni di Buoni Fruttiferi sottoscritti. I piccoli risparmiatori si affidano a Poste Italiane, infatti, per tutelare il proprio denaro e vederlo crescere nel tempo. I prodotti tra cui scegliere sono vari e si differenziano per durata nel tempo e rendimenti. Si va da Buoni con sottoscrizione di quattro o sei anni fino a Buoni con scadenza dopo venti anni. Un lungo lasso di tempo, può capitare che ci si dimentichi di aver messo da parte il capitale da far fruttare.

Oppure si potrebbe essere in dubbio sull’effettiva sottoscrizione. “Ho acquistato il Buono oppure ho solo pensato di farlo?”. Insomma, i motivi per i quali si potrebbe avere la necessità di controllare se c’è un Buono Fruttifero intestato a proprio nome possono essere molteplici. L’importante è sapere quale procedura eseguire per togliersi ogni dubbio.

Come controllare se esiste un Buono Intestato a proprio nome

Il cittadino con dubbio può semplicemente presentare una richiesta di verifica presso un Ufficio Postale per capire se ci sono Buoni Fruttiferi a lui intestati. Nulla di più semplice ma c’è un piccolo dettaglio, la ricerca del prodotto ha un costo. L’operatore di Poste Italiane, infatti, chiederà una commissione il cui importo non è fisso. La cifra finale dipenderà dal numero di Uffici Postali coinvolti.

Poste Italiane e la ricerca di un Buono Fruttifero
Poste Italiane e la ricerca di un Buono Fruttifero (Cityzen.it)

Ciò significa che più informazioni si riusciranno a fornire al dipendente postale minore sarà la spesa da affrontare. Il luogo di sottoscrizione potrebbe essere un punto di partenza importante al pari del periodo di acquisto del Buono Fruttifero. Poniamo che la ricerca dia esito positivo, effettivamente c’è un prodotto intestato a vostro nome. Dato che non ricordavate della sua esistenza sicuramente non saprete come reperire il Buono cartaceo. Di conseguenza dovrete chiederne un duplicato sempre presso un Ufficio Postale.

Ci sarà una denuncia di perdita da compilare in cui inserire gli estremi del Buono Fruttifero recuperati dalla ricerca in modo tale da identificare il prodotto. Nella denuncia si dovranno rivelare anche le circostanze dell’evento. Una volta completata anche questa operazione bisognerà attendere circa 30 giorni di tempo se il valore del Buono Fruttifero non supera i 516,46 euro oppure 90 giorni se superiore a questa cifra.

Impostazioni privacy