Fai fatica a dormire? Prova a togliere questi oggetti dalla camera da letto e vedrai la differenza

Capita di mettersi a letto e di non riuscire a dormire. Alcuni oggetti presenti nella stanza possono essere un ostacolo al riposo.

Affrontare un buon sonno riposante durante la notte, della durata di almeno 7/8 ore è un elemento fondamentale per il benessere, sia fisico che mentale. Mentre dormiamo l’organismo recupera le energie consumate durante la giornata e il cervello riduce al minimo la sua attività.

Insonnia, alcuni oggetti o fattori nella stanza possono  determinare questa spiacevole situazione
Insonnia, alcuni oggetti o fattori nella stanza possono determinare questa spiacevole situazione (Cityzen.it)

Eppure, molte persone trovano difficoltà ad addormentarsi e affrontano, notte dopo notte, la spiacevole sfida dell’insonnia. Ma da dove nasce questo disagio nel dormire? Esso può derivare da una varietà di cause. Le conseguenze hanno un impatto significativo sulla salute complessiva.

Si parla di stanchezza, sonnolenza, deficit di concentrazione e memoria, ansia ma anche disturbi dell’umore. Inoltre, può determinare patologie gravi come diabete, l’ipercolesterolemia e l’obesità, disturbi di natura cardiocircolatoria, come ictus e infarto. Per non parlare della possibilità di andare incontro a colpi di sonno durante la giornata che possono causare incidenti gravi.

Difficoltà a dormire, quali potrebbero essere le cause

In Italia, le persone che soffrono di disturbi legati al sonno rappresentano una fetta enorme della popolazione. Si parla di circa 9 milioni di individui che lamentano problemi cronici, mentre il 45% ha un’insonnia acuta o semplicemente transitoria.

Troppa luce nella stanza è tra i fattori che impediscono il sonno
Troppa luce nella stanza è tra i fattori che impediscono il sonno (Cityzen.it)

Come accennato, le cause che possono scatenare ostacoli nell’addormentamento sono svariate e di diversa natura. Stress e ansia sono sicuramente al primo posto. A letto portiamo le preoccupazioni e i pensieri accumulati durante il tran tran quotidiano. Ciò può ostacolare la capacità di rilassarsi.

Anche una routine irregolare per andare a dormire con orari sbalzati costituisce un problema che inficia il ritmo circadiano naturale del corpo. Ovviamente è impossibile non annoverare problemi medici come il dolore cronico, le apnee del sonno e l’insonnia cronica.

Tra le cause che spesso sottovalutiamo, però, c’è anche un ambiente inadeguato, poco confortevole. Esistono, infatti, degli oggetti o dei fattori che dovremmo eliminare dalla nostra camera da letto per assicurarci un riposo efficace. Il sito online Tom’s Guide ha svelato le sette circostanze da cambiare immediatamente.

1- Disordine;
2- Odori sgradevoli, come quelli delle scarpe;
3- Troppa luce;
4- Molto rumore proveniente dai vicini o dalle apparecchiature;
5- Materasso senza sostegno adeguato;
6- Cuscino scomodo;
7- Temperatura non regolata.

Altri consigli utili riguardano l’evitare di esporsi agli schermi luminosi dei dispositivi elettronici prima di coricarsi, praticare tecniche di gestione dello stress, come la meditazione e limitare il consumo di caffeina e alcol.

Impostazioni privacy