Esenzione canone RAI: opportunità straordinaria, ma attenzione alle scadenze

Gli anziani che possiedono specifici requisiti possono richiedere all’Agenzia delle Entrate l’esenzione dal pagamento del canone RAI. Scopriamo qual è la procedura da seguire.

La Legge di Bilancio 2024 ha introdotto delle novità anche per chi possiede un apparecchio televisivo.

esenzione canone rai
In alcuni casi spetta l’esenzione dal canone RAI (cityzen.it)

L’importo del canone RAI, innanzitutto, è sceso da 90 a 70 euro, per tutelare le famiglie in difficoltà. Nessuna novità, invece, per le modalità di pagamento della tassa, che continuerà a essere addebitata direttamente sulle bollette dell’utenza elettrica.

I soggetti che non hanno il televisore, possono comunicarlo all’Agenzia delle Entrate, attraverso la Dichiarazione Sostitutiva.

Oltre a tale categoria di persone, ci sono ulteriori ipotesi in cui si è esonerati dal pagamento del canone RAI. Particolarmente avvantaggiati sono gli over 75, che possono accedere a particolari casi di esonero, in relazione al reddito percepito e alla propria condizione abitativa.

Vediamo, dunque, come si richiedere il beneficio e quali sono i presupposti richiesti dalla legge.

Esonero canone RAI per over 75: qual è la procedura per ottenerlo?

Esistono particolari casi di esenzione dal pagamento del canone RAI per gli over 75, perché considerati soggetti più fragili.

esenzione canone rai over 75
Chi ha più di 75 anni di età può essere esonerato dal pagamento del canone RAI (cityzen.it)

Non tutti, però, possono accedere all’agevolazione, perché sono fissati ulteriori requisiti. In particolare, bisogna avere 75 anni di età, possedere come unico immobile la sola abitazione principale e avere un reddito complessivo non superiore a 8 mila euro annui.

Non bisogna, poi, convivere con altre persone, a eccezione dal coniuge, dell’unito civilmente, del convivente di fatto e di collaboratori domestici, colf e badanti.

Tutti gli interessati che rispettano tali condizioni, devono richiedere l’esenzione tramite la presentazione di un apposito Modulo all’Agenzia delle Entrate. Per ottenere il beneficio relativamente all’anno di imposta 2024, bisogna presentare la modulistica:

  • entro il 30 aprile 2024, se i 75 anni di età sono stati compiuti non oltre il 31 gennaio 2024. In questo caso, l’esenzione spetta per l’intero anno;
  • entro il 31 luglio 2024, se i 75 anni di età sono stati compiuti tra il 1° febbraio 2024 e il 31 luglio 2024. In tal caso, l’esenzione spetta soltanto per il secondo semestre.

Il Modulo di esenzione può essere presentato presso uno degli Uffici dell’Agenzia delle Entrate, oppure inviato tramite PEC all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it (corredato di firma digitale) o per raccomandata, senza busta, al seguente indirizzo: “Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale 1 di Torino – Ufficio Canone TV – casella postale 22 – 10121 Torino“.

Specifichiamo, però, che non tutti gli over 75 che hanno diritto all’esonero devono inviare la modulistica tutti gli anni. Chi, infatti, ha già utilizzato l’agevolazione e non ha avuto cambiamenti dei presupposti richiesti dalla legge, non deve ripresentare la domanda.

Impostazioni privacy