Dove installare il condizionatore in casa, sono in molti a sbagliare la posizione

Dove mettere in casa il condizionatore e perché si tratta di un aspetto importante anche per risparmiare: occhio a questi aspetti

L’estate si sta avvicinando sempre più e in tanti già sono proiettati alla stagione più calda, che vedrà crescere le temperature, con le giornate assolate tipiche di tale periodo. Proprio a tal riguardo, con l’arrivo del caldo, in molti già iniziano a pensare al condizionatore d’aria, lo strumento in grado di rinfrescare gli ambienti di casa. C’è però un aspetto importante che può tornare prezioso, riguardo al condizionatore, ovvero la sua posizione.

Condizionatore, occhio alla posizione in casa
Condizionatore, la posizione è un aspetto importante – cityzen.it

Può trattarsi infatti di una domanda ricorrente, quella che ha a che fare con la posizione migliore, quella corretta e più strategica a proposito del condizionatore d’aria in casa. Ciò può accadere nel momento in cui, in presenza di temperature alte, si avverte magari la sensazione che lo strumento non sia sufficiente per rinfrescare le stanze, soprattutto quelle dalle dimensioni maggiori.

È importante, infatti, che il condizionatore sia posizionato nella maniera giusta e che sia più funzionale possibile. Aspetti come le distanze, l’altezza, ma anche la direzione del flusso dell’aria sono centrali e rilevanti, per poter beneficiare di un effetto rinfrescante dell’abitazione, ma anche per il risparmio in bolletta. Per evitare il più possibile che possano esservi dispersioni d’aria occorre stare attenti e soffermarsi sul alcune accortezze, ecco di che si tratta a seguire.

Condizionatore in casa, dove va messo per esser più funzionale possibile e per risparmiare in bolletta

La posizione del condizionatore potrebbe incidere dunque sull’efficienza dello stesso, non rinfrescando al meglio l’ambiente. Vi sono dunque, come detto, alcuni aspetti in generale da approfondire, a cominciare dalla direzione del flusso d’aria, che è bene non sia puntato sulle persone. Sarebbe invece ideale far riferimento alla modalità swing.

Condizionatore, occhio alla posizione in casa
Condizionatore, dove metterlo in casa: ecco perché la posizione è importante – cityzen.it

Il corridoio andrebbe evitato poiché trattandosi di un ambiente di passaggio, si finirebbe per passare in maniera repentina dal caldo esterno al freddo dell’interno. È preferibile installare lo strumento in ogni stanza, evitando però il corridoio vicino all’ingresso dell’abitazione. Altro aspetto importante riguarda la distanza dai mobili e dalle pareti, poiché quest’ultimi possono rappresentare degli ostacoli per il flusso dell’aria.

Occorre che lo split disponga di spazio libero circostante, quantomeno 15 o 20 cm, tanto dal soffitto che da muri e mobili. Un altro elemento rilevante a proposito del condizionatore riguarda la manutenzione regolare e la pulizia dei filtri. Si tratta di azioni importanti per l’efficienza delle funzioni e per risparmiare. Pertanto, il condizionatore non va installato in angoli o in posti complicati che potrebbero risultare inaccessibili o quasi per i tecnici, bensì in una posizione agevole per le operazioni di manutenzione.

Infine, attenzione anche al fatto che lo strumento sia lontano dalle fonti di calore, dal vapore oppure dall’umidità, tutti elementi che possono finire per comprometterne le prestazioni. Non vanno quindi posizionati nei pressi di lampade, lampadine, fornelli oppure cucine, ad esempio. Questi, alcuni dettagli sintetici e generali sul tema, che è bene approfondire presso esperti del campo per saperne di più e chiarire i propri eventuali dubbi.

Impostazioni privacy