Detrazione delle spese per siringhe e aghi: risparmia tantissimi soldi chi presenta questa documentazione

La detrazione IRPEF al 19% può essere ottenuta anche per le spese relative all’acquisto di aghi e siringhe. Vediamo come indicare la spesa nel Modello 730 e nel Modello Redditi PF.

Come ogni anno, anche nel 2024 sarà consentito portare in detrazione alcune spese sostenute nell’anno precedente, per risparmiare sull’IRPEF.

detrazioni spese aghi e siringhe
Anche le spese per aghi e siringhe possono essere detratte (cityzen.it)

In particolare, sulle spese mediche che eccedono la franchigia di 129,11 euro spetta la detrazione IRPEF al 19% ai contribuenti che presentano la Dichiarazione dei Redditi tramite il Modello 730 o il Modello Redditi PF.

Tra i costi che rientrano nell’agevolazione ci sono anche quelli sostenuti per acquistare o affittare attrezzature sanitarie, come quelli che servono per somministrare farmaci. Di conseguenza, anche per l’acquisto di aghi e siringhe si può richiedere la detrazione.

A chiarirlo è stata la Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 95 del 12 maggio 2000. Vediamo, dunque, quali sono i requisiti che ha fissato ai fini dell’ottenimento del beneficio fiscale tramite Modello 730 o Modello Redditi PF.

Detrazione IRPEF al 19% sulle spese per aghi e siringhe: i presupposti per richiederla

I contribuenti che presentano la Dichiarazione dei Redditi possono detrarre le spese per l’acquisto o l’affitto di attrezzature sanitarie, tra cui le siringhe e gli aghi.

detrazione IRPEF spese sanitarie
Per le spese per aghi e siringhe spetta la detrazione al 19% (cityzen.it)

L’agevolazione viene accordata sia nei confronti di chi ha direttamente sostenuto i costi sia nei confronti di un suo familiare a carico.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che tali spese devono essere inserite nel Modello 730 o nel Modello Redditi Persone Fisiche e danno diritto alla detrazione del 19% relativamente all’importo che eccede la franchigia di 129,11 euro. In pratica, per capire quanto spetta bisogna sottrarre dalla cifra totale i 129,11 euro e, infine, su tale importo calcolare il 19%.

È obbligatorio che le spese per gli aghi e le siringhe siano provate da apposita documentazione, che deve essere conservata per i successivi cinque anni dalla presentazione della Dichiarazione dei Redditi. L’Agenzia delle Entrate, infatti, potrebbe effettuare controlli per accertare la veridicità di quanto indicato dal contribuente.

A tal fine, è opportuno conservare fatture, ricevute fiscali e scontri parlanti, da cui risulti l’acquisto con marcatura CE e il codice fiscale dell’acquirente.

Per ottenere la detrazione al 19%, bisogna specificare nel Modello 730/2024 l’importo speso nell’anno 2023, all’interno del rigo E1 – “Spese sanitarie”. Per i lavoratori autonomi e i titolari di partita IVA che, invece, presentano il Modello Redditi Persone Fisiche/2024 deve essere seguita una diversa procedura.

Le spese mediche vanno inserite nella riga RP1 – “Spese sanitarie”, nel quadro E “Oneri e Spese”, sezione I – “Spese per le quali spetta la detrazione d’imposta del 19%, 26%, 30%, 35% o 90%”.

Impostazioni privacy