C’è un Bonus da 133 euro per gli invalidi civili di cui pochissimi approfittano, chiedilo subito

Il riconoscimento dell’invalidità civile dà diritto ad un Bonus da 133 euro che pochissimi beneficiari conoscono. 

Perché perdere soldi di cui si ha diritto? Le agevolazioni concesse ai disabili e invalidi sono numerose e può accadere che qualche misura possa sfuggire. Meglio rimediare subito.

Il Bonus per invalidi civili da 313 euro
Il Bonus per invalidi civili da 313 euro (Cityzen.it)

Gli invalidi civili con percentuale riconosciuta del 100% e un reddito entro determinati limiti ottengono la pensione di inabilità civile. L’importo base di questa misura può essere maggiorato secondo quanto stabilito dall’articolo 70 comma 6 della Legge numero 388 del 2000. La cifra mensile in più è di 10,33 euro ossia 133 euro all’anno. Questo incremento, però, non è per tutti. Ottengono la maggiorazione sulla pensione di inabilità base solo i cittadini con redditi bassi la cui soglia è rivalutata annualmente.

Nel 2024 il limite massimo è stato fissato a 7.081,62 euro (Assegno sociale più la maggiorazione di 133 euro all’anno). Qualora il percettore della misura risulti coniugato, la soglia a cui fare riferimento sale a 14.863,55 euro tenendo sempre conto del limite personale di 7.081,62 euro. La cifra si raggiunge sommando l’Assegno sociale, la maggiorazione e il valore annuo del trattamento minimo INPS.

Chi ottiene la maggiorazione da 133 euro all’anno sulla pensione di inabilità

Per ottenere la maggiorazione occorre rispettare dei limiti di reddito. Quali sono i criteri di conteggio? Sono gli stessi validi per la pensione di invalidità civile. I redditi dell’anno in corso che l’interessato dichiara in via presuntiva in caso di prima liquidazione e tutti i redditi personali soggetti all’IRPEF percepiti nell’anno solare di riferimento per gli anni successivi.

La maggiorazione sulla pensione di inabilità
La maggiorazione sulla pensione di inabilità (Cityzen.it)

Ricordiamo che la pensione di inabilità civile ha un importo nel 2024 di 333,33 euro (frutto della rivalutazione annuale) e viene erogata per tredici mensilità. Per riceverla occorrerà soddisfare sia un requisito sanitario che reddituale. Il beneficio, infatti, spetta a chi ha ricevuto il riconoscimento di un’invalidità civile totale del 100% permanente e si trova in uno stato di bisogno economico. Il reddito massimo deve essere pari o inferiore a 19.461,12 euro nel 2024 per ricevere i 333,33 euro mensili. La maggiorazione si ottiene rientrando negli altri limiti reddituali citati in precedenza.

Infine, possono ricevere la pensione di inabilità civile i cittadini di età compresa tra i 18 e i 67 anni. Al compimento dei 67 anni la misura si trasformerà in Assegno Sociale Sostitutivo. Anche in questo caso ci saranno soglie di reddito da rispettare che terranno conto di tutti i redditi IRPEF tranne le pensioni di guerra e la rendita INAIL. L’importo fisso erogato sarà di 381,23 euro al mese. Può salire fino a 468,11 euro solo soddisfacendo determinati requisiti reddituali.

Impostazioni privacy