Carrello pieno spendendo la metà: frutta, verdura e carne fresca usando questo metodo infallibile

Sai che puoi risparmiare il 50% sulla spesa al supermercato riempiendo tutto il carrello? Usa questo trucchetto

Viviamo in un periodo economicamente difficile, con aumenti dei prezzi che colpiscono praticamente ogni settore, soprattutto quello dei beni di prima necessità. Le famiglie italiane stanno affrontando sfide sempre più grandi nel riempire la dispensa e il frigorifero. Ma esiste un trucco efficace che permette di pagare la spesa al supermercato a metà prezzo. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come applicarlo per risparmiare considerevolmente sui costi.

come risparmiare quando si fa la spesa
Oggi è difficile comprare con l’aumento dei prezzi – Cityzen.it

Negli ultimi mesi, l’Italia ha assistito a un drastico aumento dei prezzi, principalmente a causa della guerra tra Russia e Ucraina. Bollette del gas e dell’elettricità sono cresciute del 60%, mentre i supermercati hanno aumentato i prezzi del doppio. Questo ha portato a una perdita significativa del potere di acquisto per i cittadini italiani, rendendo difficile mantenere uno stile di vita simile a prima dei rincari. Tuttavia, esiste un modo per contrastare questa situazione: il trucco del carrello.

Come risparmiare: ecco il trucco del carrello

In un momento di crisi economica come questo, è essenziale agire in modo intelligente durante gli acquisti. Una delle fonti principali di spreco sono gli alimenti freschi, come frutta, verdura, carne, pesce e latticini, che spesso vengono scartati a causa della prossimità alla data di scadenza. Tuttavia, molte volte queste date sono più conservative di quanto necessario, e molti prodotti possono essere consumati anche diversi giorni dopo la scadenza indicata.

trucco per risparmiare
Con questo trucco puoi risparmiare fino al 50% – Cityzen.it

I supermercati, consapevoli di questo problema, iniziano a praticare sconti significativi sui prodotti prossimi alla data di scadenza per evitarne lo spreco. Molte aziende impostano date di scadenza conservative per adempiere a normative rigide, ma ciò non significa che il cibo sia deteriorato una volta superata quella data. Ad esempio, la carne in scadenza può essere scontata fino al 70%, contribuendo così a ridurre gli sprechi alimentari.

L’applicazione pratica di questo trucco consiste nell’essere consapevoli degli sconti sulla scadenza e riempire il carrello con prodotti scontati. Acquistando alimenti prossimi alla data di scadenza, si può risparmiare oltre il 50% rispetto al prezzo originario. Questo non solo fa bene al portafoglio ma aiuta anche a ridurre il cospicuo spreco di cibo ancora perfettamente commestibile.

Per massimizzare i vantaggi di questo trucco, è possibile utilizzare il surgelatore per conservare gli alimenti e consumarli in un secondo momento, bloccando così il processo di decomposizione. Questa pratica non solo permette di approfittare degli sconti ma offre anche la possibilità di pianificare i pasti in anticipo, contribuendo a una gestione più oculata delle risorse alimentari.

Insomma, sfruttare gli sconti sulla scadenza non solo favorisce il risparmio individuale ma contribuisce anche a combattere gli sprechi alimentari, un problema sempre più urgente nella società contemporanea. Pertanto, la prossima volta che andate al supermercato, tenete d’occhio il carrello e godetevi i benefici di una spesa più intelligente.

Impostazioni privacy