BTp Valore 2030: entusiasmo tra gli investitori, dopo tre settimane promette grandi guadagni

Appena tre settimane fa è stato emesso il BTp Valore 2030, ma promette già grandi rendimenti. Ecco quanto si può guadagnare.

Circa tre settimane fa c’è stata l’emissione del terzo BTp Valore (codice ISIN IT0005583486), con scadenza 5 marzo 2020.

BTp valore 2030
Guadagni BTp Valore 2030 (cityzen.it)

Fino al mese di marzo 2027, sarà caratterizzato da una cedola fissa al tasso annuale lordo pari al 3,25% e, dopo, al 4%. Alla scadenza, poi, sarà applicato un premio fedeltà ammontante allo 0,70% del capitale nominale.

Il BTp Valore 2030 ha riscosso un enorme successo, raggiungendo quota 656 mila sottoscrizioni, con un controvalore di ben 18,316 miliardi di euro. In pratica, ogni titolare ha investito circa 28 mila euro. In seguito all’emissione, il titolo è stato collocato sul Mercato Obbligazionario Telematico di Borsa Italiana. Considerando l’andamento delle contrattazioni, è possibile determinare il valore dell’eventuale guadagno o perdita anche in tempo reale. Vediamo tutti i dettagli.

Btp Valore 2030: i guadagni sono assicurati, ecco a quanto ammontano dopo le prime settimane

Il BTp Valore è una nuova categoria dei titoli di Stato diretta ai risparmiatori individuali. Nell’ultimo periodo, gli occhi sono puntanti sul BTp Valore 2030, la cui quotazione, al giorno 28 marzo 2024, era pari a 101.

guadagni btp valore 2030
Quali sono i rendimenti del BTp Valore 2030 dopo tre settimane? (cityzen.it)

Cosa comporta tale valore per gli investitori? Il capitale investito (che, come abbiamo specificato, ammonta in media a 28 mila euro) avrebbe comportato un guadagno dell’1% se rivenduto a terzi. In pratica, ci sarebbe stato un aumento di 280 euro rispetto alla somma investita.

Ma c’è anche un’altra bella notizia, perché nelle ultime tre settimane, l’eventuale venditore avrebbe maturato la quota della cedola trimestrale pari allo 0,8125%. Di conseguenza, su un investimento iniziale di 28 mila euro, il rendimento del BTp Valore 2030, tramite la cedola, è di 59,35 euro che, se addizionati ai 280 euro in conto capitale, assicurano un importo totale di 339,35 euro.

Queste sono le somme che si assicurerebbe, dopo sole tre settimane, un investitore medio. Facendo una stima, i guadagni ammonterebbero all’1%. E il trend positivo era stato percepito perché, in base ai dati di Borsa Italiana, fino al 28 marzo 2024 sono stati sottoscritti ben 8.282 contratti, per un controvalore di 253 milioni.

Il capitale investito in questo periodo è stato dell’1,4% del totale e, se nei prossimi mesi i guadagni del BTp Valore 2030 dovessero aumentare ancora, anche altri investitori decideranno di sottoscriverlo. Se la quotazione aumenta, però, ovviamente il rendimento scende. Se inizialmente era del 3,625%, ora è pari a 3,45%.

Questo dato potrebbe momentaneamente ostacolare nuove domande, ma se il premio rimarrà dello 0,20%, continuerà a essere ancora molto conveniente e, dunque, verrà scelto dagli investitori medi.

Impostazioni privacy