Bonus gite scolastiche: come ottenere subito 150€ per le visite d’istruzione

Scopri come accedere al bonus per le gite scolastiche e rendi indimenticabile l’esperienza educativa dei tuoi figli 

Il mondo dell’istruzione è ricco di opportunità per arricchire l’apprendimento dei ragazzi attraverso esperienze fuori dall’aula. Le gite scolastiche rappresentano un importante momento di crescita e apprendimento, permettendo agli studenti di conoscere dal vivo ciò che studiano sui libri e di vivere esperienze indimenticabili.

Come accedere al Bonus gite scolastiche
Bonus per le gite scolastiche: come funziona – (cityzen.it)

Tuttavia, organizzare queste attività può risultare costoso per le famiglie e per le scuole stesse. Ecco perché è importante conoscere il bonus disponibile per le gite scolastiche, che offre un sostegno economico per rendere accessibili queste esperienze a tutti gli studenti. Scopriamo insieme come ottenere subito 150€ per le visite d’istruzione e rendere le gite scolastiche un’esperienza alla portata di tutti.

Bonus gite scolastiche fino a 150 euro per gli studenti: come funziona

Le diseguaglianze sociali hanno portato, in base alle statistiche, un alunno su dieci a rinunciare alla gita scolastica. Rinuncia che spesso ha avuto come causa la difficile situazione economica della famiglia dello studente. In pratica, molte famiglie non possono permettersi di mandare in gita i figli.

Partecipa alla gita scolastica grazie al bonus statale
Bonus per le gite scolastiche: come funziona –  (cityzen.it)

Ecco spiegato il perché del bonus gite scolastiche fino a 150 euro che dal 15 gennaio scorso è possibile richiedere sul sito del Ministero dell’Istruzione e del Merito. Ma di cosa si tratta, chi può richiederla e come funziona questa agevolazione? Ecco una sintetica ma approfondita guida alla misura. Il Bonus altro non è che uno sconto fino a massimo 150 euro sul costo delle gite scolastiche, delle uscite di istruzione e delle uscite didattiche che gli alunni fanno comunemente nelle scuole. Gite ed uscite che sono a pagamento.

Il bonus vale sia per le gite di durata medio-lunga che per le uscite didattiche di un giorno. La misura, che come dicevamo, ha visto il via delle istanze dal 15 gennaio, per le famiglie che hanno un ISEE fino a massimo 5.000 euro. Il Bonus è sotto forma di sconto diretto sul prezzo da pagare per l’uscita o per la gita, alla struttura scolastica che la organizza.

Il Bonus riguarda gli studenti delle scuole medie e delle scuole superiori e può essere anche retroattivo. Infatti è previsto un rimborso anche per chi ha speso dei soldi per le uscite in questa prima metà dell’anno scolastico. Per ottenerlo basterà collegarsi entro il 15 febbraio 2024, alla piattaforma unica del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Naturalmente, bisognerà compilare online la domanda. A supporto delle famiglie che non sanno come fare, le segreterie scolastiche sono a disposizione per dare manforte. Non bisognerà allegare nulla, perché nelle procedure di controllo, l’incrocio con le banche dati permetterà di verificare la correttezza della domanda e la conformità dell’ISEE al limite prima citato.

Impostazioni privacy