La banana è un frutto amatissimo: ma perché alcuni gettano via la punta?

Alcuni, quando mangiano la banana, gettava via la punta: perché e cosa c’è da sapere sul frutto tanto amato

Quando si parla della banana, si fa riferimento ad un frutto ricco di nutrienti per l’essere umano. Il frutto si compone, in particolare, di acqua, carboidrati, e zuccheri naturali come il fruttosio. E ancora, di fibre, vitamine e minerali.

Banana
Banana, perché alcuni non mangiano la punta del frutto – cityzen.it

Per quanto riguarda la polpa, vi è il potassio, la vitamina C, la vitamina B6 ed ulteriori composti nutritivi importanti per l’organismo. A proposito però della banana e del suo consumo, non mancano anche delle curiosità e degli interrogativi diffusi riguardo la punta del frutto. C’è che infatti chi pensa che possa esser dannosa, altri invece no.

La banana, infatti, è legata ad alcune leggende metropolitane e, forse quella più diffusa ha a che fare proprio con la punta che però, come sostiene la scienza, non risulta essere dannosa ed anzi è perfettamente commestibile.

La leggenda in questione è basata sulla credenza inerente le macchie nere, oppure i “difetti” che si possono notare nella parte finale del frutto. Alcuni infatti credono che tali macchie oppure difetti possano celare delle sostanze tossiche e dannose. Non vi sono però prove scientifiche a sostegno dell’idea che questa parte della banana possa provocare danni alla salute.

Banana, perché molti non mangiano la parte finale: da dove potrebbe nascere l’idea diffusa

Desta dunque attenzione la banana, il frutto tanto amato e legato, per alcuni, ad un’idea diffusa riguardante la punta, che si ritiene possa esser dannosa, anche se, come detto, non vi sono al riguardo prove scientifiche.

Banana
La possibile origine della credenza sulla punta della banana – cityzen.it

All’interno dell’estremità opposta del frutto, dove quest’ultimo è collegato al “casco”, in qualche caso è possibile trovare parte del gambo del fiore. Proprio quest’ultimo, che appare quale un puntino scoro, in genere cade a seguito della raccolta.

In alcuni casi, tale aspetto può estendersi ancor di più, in virtù di un processo che non si lega a parassiti oppure ad agenti nocivi, bensì agli enzimi. Potrebbe essere tale processo l’origine del luogo comune circa la pratica del mancato consumo delle punte delle banane, ritenute da alcuni come dannose.

Vi sono alcune culture dove vengono gustati anche crudi, i fiori di banana, oppure ancora impiegati in diverse preparazioni. Secondo un recente studio delle dottoresse Damini Soni e Jaipur Gargi Saxena (Università ISS), ai fiori di banana si legherebbero dei benefici. All’interno, vi sarebbero ad esempio flavonoidi, alcaloidi, feloni, e tannini.

Questi, alcuni aspetti di carattere sintetico e generale sul tema. Si raccomanda in ogni caso di sottoporre i propri dubbi agli esperti del campo e di seguire le indicazioni, rispetto all’alimentazione, facendo riferimento ai professionisti in materia.

Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici o pubblicazioni su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi.

Impostazioni privacy