Matteo Manzini

Insegnante di Rebirthing

 

Perché Rebirthing?
Perché è rinascita in tutti i sensi.
Perché respirando ci liberiamo di circa il 70% delle tossine presenti nel corpo.
Perché la respirazione circolare e consapevole sviluppa un profondo e intenso rilassamento.
Perché la pratica aiuta ad accrescere il livello di attenzione che il praticante rivolge a se stesso e al mondo che lo circonda.
Perché è possibile liberarsi degli schemi respiratori e degli schemi comportamentali ad essi collegati.
Perché la pratica del Rebirthing permette di sciogliere i condizionamenti negativi derivanti dal trauma della nascita.
Per questi e altri motivi… che puoi scoprire lungo il percorso.

Qual è stato il tuo percorso professionale?
Ho intrapreso la strada del Rebirthing e della meditazione intorno ai 18 anni, stavo attraversando un periodo di forte disagio interiore che si rifletteva nella mia vita di tutti i giorni. Soffrivo di attacchi di panico e per vie traverse approdai al Rebirthing. Nel giro di quattro sessioni gli attacchi di panico scomparirono e da quel momento preoseguii. Credo che inconsciamente avessi intuito che il Rebithing e il respiro avrebbero potuto essere molto di più che uno strumento per risolvere il mio disagio. E così è stato. Infatti il Rebirthing mi ha permesso di riscoprire e liberare il mio respiro e liberando il respiro sto liberando le mie potenzialità, abilità e qualità, creando una vita sempre più ricca di benessere.

Perché City ZEN?
Ho scelto di collaborare con City ZEN perché da subito ho avvertito apertura, accoglienza, voglia di sperimentare e di mettersi in gioco. Ho sentito affinità e comunione di intenti.
City ZEN è uno spazio luminoso in tutti i sensi e potrebbe essere il motore trainante di una nuova consapevolezza nel cuore della città di Milano. Un’opportunità per tutti coloro che vorranno entrare in contatto con questa nuova ed energica realtà.

Background
Matteo Giovanni Manzini Insegnante di Rebirthing, è presidente dell’Associazione Italiana Rebirthing. È stato uno dei più giovani Rebirthers italiani, ha creato protocolli per lavorare con gli adolescenti e con i bambini, ha sviluppato un metodo trasversale, proponendo un Rebirthing che attinge ai vari approcci e che si adatta ad ogni praticante.
Attualmente gestisce un sito web che è un vero e proprio riferimento per chi vuole praticare Rebirthing ed è il Responsabile di un percorso formativo per diventare Rebirthers.